Trauma Center Sant'Elia. Cancelleri replica a Razza: “Vero è che il Ministero dice che in Sicilia quattro sono troppi, ma non dice di chiudere quello di Caltanissetta” - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

Trauma Center Sant’Elia. Cancelleri replica a Razza: “Vero è che il Ministero dice che in Sicilia quattro sono troppi, ma non dice di chiudere quello di Caltanissetta”

Condividi questo articolo.

“Mi corre l’obbligo di ricordare all’assessore Razza che se c’è qualcuno che fa campagna elettorale quello è lui insieme al suo presidente. Conosco perfettamente i documenti dei tavoli tra Ministero e Regione e non c’è scritto da nessuna parte che a chiudere debba essere proprio quello di Caltanissetta, quindi Razza e Musumeci dovrebbero scusarsi con i cittadini nisseni che a buon diritto si lamentano per uno scippo di servizi che la Regione Siciliana sta facendo a danno del territorio e dell’offerta sanitaria dell’entroterra per logiche politiche e territoriali. Vero è infatti che il Ministero ha sollevato che quattro trauma Center in Sicilia sono troppi, ma non gli ha imposto di chiudere quello di Caltanissetta dato che il comprensorio che Razza e Musumeci rappresentano politicamente ne ha più di uno. Chiudere quello dell’ospedale Sant’Elia, depotenziandolo a Trauma center di zona (CTZ), è quindi una scelta politica e facoltativa di cui l’assessore Razza deve assumersi la totale responsabilità agli occhi del territorio”. A dichiararlo è il deputato regionale del Movimento 5 Stelle Giancarlo Cancelleri che replica all’assessore regionale alla sanità a proposito del declassamento del trauma center dell’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta. “Il decreto Balduzzi – sottolinea Cancelleri – prevede che ci deve essere un Trauma Center di alta specializzazione (CTS) almeno ogni due milioni di abitanti, quindi lo tolgono da Caltanissetta, utilizzando il nostro territorio come bancomat politico, semplicemente per mantenerlo da un’altra parte. Razza e Musumeci stanno vergognosamente spogliando il nostro territorio per vestine un altro.
 Ho già presentato ieri la risoluzione in commissione per obbligare il governo della regione a fare marcia indietro su questa scelta scellerata” – conclude.

 

Ti può interessare anche:

Valuta questo articolo e se ti è piaciuto, assegnaci pure 5 stelle. Grazie.

© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.
Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy