Tanasi (Codacons): “Crescita e-commerce corrisponde ecatombe negozi. Subito liberalizzazioni e abolizione saldi” – CaltanissettaLive.it – Notizie ed informazione – Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti

Tanasi (Codacons): “Crescita e-commerce corrisponde ecatombe negozi. Subito liberalizzazioni e abolizione saldi”

Condividi questo articolo

Alla fortissima crescita dell’e-commerce in Italia fa da contraltare una “ecatombe” di negozi in tutte le città del nostro paese. Lo afferma il Codacons, commentando la ricerca di Confcommercio sullo shopping online.

Francesco Tanasi segretario nazionale Codacons spiga che se gli acquisti sul web in Italia valgono oggi 24 miliardi di euro, con un business più che raddoppiato negli ultimi 4 anni, dal lato opposto i piccoli negozi stanno registrando una crisi nerissima che perdura anche nel 2018. In concomitanza con la crescita dell’e-commerce, infatti, si sono ridotte le vendite presso i piccoli esercizi, un calo che ha decretato la morte di oltre 260mila negozi tra il 2011 e il 2016, costretti a chiudere i battenti di fronte alla drastica riduzione del giro d’affari.

E’ evidente che il settore del commercio – prosegue Tanasi – deve adeguarsi ai tempi che cambiano e alle possibilità offerte dalla tecnologia moderna. Per questo la normativa sui saldi di fine stagione appare oggi più che mai ridicola ed obsoleta, e va abolita del tutto perché determina un danno per gli stessi esercenti, dal momento che sul web gli sconti vengono praticati tutto l’anno senza alcun vincolo o limite. L’unica strada per salvare il commercio al dettaglio – conclude Tanasi-  è quella delle liberalizzazioni, ampliando la libertà degli esercenti di decidere su aperture e sconti.

Condividi questo articolo
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *