Snalv confsal, soddisfazione per la stabilizzazione del personale precario del Comune di Caltanissetta – CaltanissettaLive.it – Notizie ed informazione – Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

Snalv confsal, soddisfazione per la stabilizzazione del personale precario del Comune di Caltanissetta

Condividi questo articolo.

Di seguito pubblichiamo nota, integrale, dello Snalv confsal:

“E’ con estrema soddisfazione che accogliamo le osservazioni inviate via mail dal Dipartimento Regionale delle Autonomie Locali alle varie amministrazioni locali –prot. 16042 del 5/11/2018 – a firma dell’Assessore Grasso, del Dirigente Generale Rizza e del Dirigente del Servizio Di Gaudio.
Così si esprime il Segretario Provinciale dello SNALV Confsal Michele Ferro. L’osservazione del Dipartimento sembra giungere nel momento più opportuno e, cioè, nel momento in cui, fuori dal coro, lo SNALV Confsal, ribadiva la inutilità di un viaggio della speranza presso l’Assessorato, ricercato da taluni, a scapito di chi aspetta da oltre un ventennio che chi di competenza si decida ad osservare le regole senza interpretazioni stravaganti. L’esternazione dell’Assessore Regionale tuona come un ammonimento nei confronti di quegli Enti che ritardano le procedure di superamento del fenomeno del precariato, superamento che costituisce il fulcro di tutta una serie di norme, regionali e nazionali che, attraverso il reperimento di fondi cercano di stimolare l’operato degli Enti in tale senso. L’osservazione si conclude con un richiamo agli Enti Locali ad avviare, entro il 31 Dicembre 2018, le procedure di stabilizzazione dei soggetti che prestano servizio nello stesso Ente mediante le disposizioni di cui al comma 1 dell’art. 20 del Decreto Legislativo 75/2017 (c.d. Decreto Madia) e, ove non dovessero ricorrere le condizioni descritte in tale comma, mediante le disposizioni contenute nel comma 2, attraverso procedure concorsuali riservate al personale di cui si discute.
Poiché, a parere di chi scrive, tutti i 43 precari del comune di Caltanissetta sono in possesso dei requisiti di cui al superiore comma 1, dunque, al fine di non procedere alla stabilizzazione attraverso metodologie non corrette, queste si che potrebbero invalidare ogni cosa, lo Snalv Confsal torna a chiedere all’amministrazione del Comune di Caltanissetta di convocare i sindacati, a norma della circ. 3/2017 Funzione Pubblica, al fine di procedere alla definitiva collocazione dei soggetti interessati al comma cui appartengono e, dunque, applicare la relativa procedura indicata dalla normativa. Per finire l’assessore Grasso richiama il comma 8 dell’art. 3 della L. R. n. 27/2016 che
fa esplicito riferimento alla sanzione di riduzione delle assegnazioni ordinarie della Regione ai comuni per il caso di mancato avvio dei processi di stabilizzazione. Ritenendo che la superiore nota del Dipartimento Regionale abbia definitivamente fugato ogni dubbio, conclude Michele Ferro dello SNALV Confsal, spero che ognuno, con umiltà, riveda le proprie posizioni e si dia immediatamente corso alla procedura, secondo quanto indicato dal c.d. Decreto Madia e dalla circ. 3/2017 del Ministro della Funzione Pubblica”.

 

(Nella foto la segreteria Snalv confsal)

Condividi questo articolo.
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy