Si conclude con successo la mostra “La Sicilia nella Grande Guerra” – CaltanissettaLive.it – Notizie ed informazione – Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

Si conclude con successo la mostra “La Sicilia nella Grande Guerra”

Condividi questo articolo.

Si è conclusa, presso l’area espositiva di Palazzo Moncada, la Mostra “La Sicilia nella Grande Guerra” allestita dall’Esercito italiano, con il coordinamento della Prefettura di Caltanissetta e la collaborazione Ufficio scolastico regionale e della Pro loco.

A 100 anni dallo scoppio del conflitto si è inteso rievocare quanto accaduto, attraverso questa mostra itinerante che ha permesso ai visitatori di rivivere i volti ed i luoghi della Grande guerra mediante anche il coinvolgimento concreto delle scolaresche nissene.

Oltre alle diverse opere realizzate dagli studenti e illustrate in occasione dell’inaugurazione tenutasi lo scorso 16 ottobre alla presenza del prefetto di Caltanissetta, Maria Teresa Cucinotta, alcune sezioni della mostra sono state allestite da associazioni culturali e dalle associazioni combattentistiche e d’arma tra cui l’Associazione nazionale carabinieri.

Lo spazio espositivo riservato alla Benemerita è stato curato dalla Sezione Anc  “Ugolini” di Caltanissetta, con il contributo di quella di Barrafranca intitolata all’app. Movc Fiore, e la collaborazione del tenente colonnello Restuccia del Comando provinciale, mediante la predisposizione di diverso materiale documentale fotografico autentico inerente uniformi storiche, concessioni di ricompense, ma soprattutto la partecipazione dell’Arma al conflitto, non solo con compiti di polizia militare e di sicurezza, ma anche in azioni belliche.

Una tra queste è stata sicuramente la battaglia del Podgora, località non distante da Gorizia, combattuta il 19 luglio 1915. In quell’occasione il Reggimento carabinieri reali mobilitato, composto da oltre 2.500 militari su tre battaglioni per nove compagnie, si distinse in numerosi episodi di eroismo. In quella sola giornata il reggimento, già a organico ridotto, perse 206 uomini tra morti, feriti e dispersi cui si devono aggiungere quelli dei giorni precedenti per il tiro austriaco.

Inoltre sono stati esposti alcuni cimeli tra cui una lucerna, il tradizionale copricapo dei carabinieri che oggi indossano con la grande uniforme storica, risalente proprio alla Grande guerra e custodita presso la Sezione Anc “Ugolini” di Caltanissetta.

 

Condividi questo articolo.
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy