Sergio Cirlinci: “Caro assessore bisognava cancellare le scritte offensive che ledono l’immagine della città” – CaltanissettaLive.it – Notizie ed informazione – Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti

Sergio Cirlinci: “Caro assessore bisognava cancellare le scritte offensive che ledono l’immagine della città”

Condividi questo articolo.

Caro Assessore Pasquale Carlo Tornatore è da molto che non ti scrivo, ma stavolta non ho resistito. Tra le tue deleghe leggo “Turismo e promozione della Città”, adesso non me ne vorrai e per spezzare una lancia a tuo favore preferisco pensare che sia stata una svista tua, dei tuoi collaboratori e di tutti voi perchè altrimenti da cittadino dovrei essere talmente indignato da denunciarvi per danno d’immagine alla città; infatti è veramente impensabile che spendiamo 25.000,00€, anche se lo fate 15 giorni prima, per promuovere la Settimana Santa e poi alla seconda manifestazione non venga curato un particolare che da l’immagine di un’amministrazione che sa solo parlare bene ma poi vanifica le parole e getta al vento denari pubblici. Da nisseno mi vergogno a vedere che una manifestazione possa avere una bella location, ma che nessuno si sia preso la briga di far cancellare quelle scritte che, oltre ad offendere, danno un’immagine di una città allo sbando, abbandonata e senza controllo. Probabilmente non sarai tu il solo responsabile, probabilmente nessuno ti avrà segnalato il fatto ma ciò denota il menefreghismo e la mancanza di amore verso questa città, si quando si ama si curano i minimi particolari, cosa che in questo caso non si è fatto minimamente. Che senso ha organizzare e spendere soldi, se poi non si curano i particolari, lo si fa per prassi ? Spero e mi auguro che sia un fatto isolato e che nel prosieguo delle varie manifestazioni si prenda visione di tutti i particolari che fanno e rendono il successo di un evento, son certo che in altri posti cose del genere non sarebbero sicuramente successe.

Ad Maiora Sergio Cirlinci

Condividi questo articolo.
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Un commento a “Sergio Cirlinci: “Caro assessore bisognava cancellare le scritte offensive che ledono l’immagine della città”

  • 28 marzo 2018 in 21:03
    Permalink

    Mi sembra una esagerazione! Se la rappresentazione fosse stata pensata da un grande della scrittura teatrale lo capirei, ma questa é arte popolare e quindi essendo ” on the road” andrebbe accettata con le leggi della strada, sempre! Siate elastici. Qualcuno ha detto che i morti sono rigidi, l’albero tenero é flessibile, come i neonati che sono il futuro!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.