Santa Caterina, intervengono i carabinieri per sedare una lite familiare e scoprono armi illegali. Arrestati padre e figlio – CaltanissettaLive.it – Notizie ed informazione – Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

Santa Caterina, intervengono i carabinieri per sedare una lite familiare e scoprono armi illegali. Arrestati padre e figlio

Condividi questo articolo.

Ieri sera i carabinieri della Stazione di Santa Caterina Villarmosa, con la collaborazione dei militari della Tenenza di San Cataldo e del Nucleo operativo e radiomobile di Caltanissetta, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, due pregiudicati, padre e figlio, originari del nisseno.

Si tratta di Alfonso Gangi, di 64 anni, e di suo figlio Antonio Marco Gangi, di anni 34.

Intorno alle ore 13.00 di ieri, i carabinieri di San Cataldo e di Santa Caterina Villarmosa sono intervenuti presso l’abitazione di Antonio Marco Gangi, ove era stato segnalato un violento litigio tra lo stesso e la convivente.

Giunti sul posto i Carabinieri hanno potuto constatare un litigio in atto sfociato in percosse, motivo per il quale la donna è stata accompagnata in ospedale a Caltanissetta per gli accertamenti del caso.

In seguito all’intervento i carabinieri hanno deciso di eseguire una perquisizione domiciliare, estesa poi a tutte le proprietà del 34enne e del padre Alfonso, tra i comuni di Santa Caterina Villarmosa, San Cataldo e Caltanissetta.

Durante queste perquisizioni, cui alla fine hanno partecipato una ventina di carabinieri giunti in rinforzo dal Comando provinciale di Caltanissetta, è stato rinvenuto un piccolo arsenale illegale, costituito da un fucile Breda calibro 12 con matricola abrasa, una pistola revolver Smith & Wesson risultata rubata a gennaio a Santa Caterina Villarmosa, completa di 34 cartucce calibro 38 Special, due pistole a salve modificate, e altri pezzi di fucile, tra cui una canna e due calci.

Padre e figlio, difesi dagli avvocati Dino Milazzo e Pietro Pistone, sono stati arrestati per detenzione illegale di armi comuni da sparo e detenzione di armi clandestine.

La donna invece è stata dimessa dall’ospedale con pochi giorni di prognosi.

Condividi questo articolo.
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy