San Cataldo. Stranieri accoltellati al viso e alla schiena, padre e figlio condannati

Condividi questo articolo.

Il Tribunale di Caltanissetta ha condannato a 7 anni e 2 mesi Emilio Intilla, 64 anni, e a 5 anni e 20 giorni il figlio Vincenzo Intilla, 23 anni, entrambi di San Cataldo, accusati di avere accoltellato, il 7 settembre di un anno fa, due fratelli marocchini. Secondo l’accusa i due – imputati per lesioni gravissime – nel corso di un litigio all’uscita di un bar, avevano colpito i due stranieri ferendo il maggiore al viso e provocandogli uno sfregio permanente, mentre il minore venne raggiunto da un fendente alla schiena.

La Procura aveva chiesto 6 anni e 2 mesi per Emilio Intilla (attualmente in carcere) e 5 anni e 20 giorni per Vincenzo Intilla (attualmente ai domiciliari). L’avvocato Maria Francesca Assennato, legale di parte civile dei due stranieri, ha chiesto e ottenuto il risarcimento danni, che verrà stabilito dal Tribunale civile, mentre l’avvocato difensore Vanessa Di Gloria aveva chiesto l’assoluzione degli Intilla sostenendo che avessero agito per legittima difesa; la difesa presneterà sicuramente appello.

 

Condividi questo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.