Questura di Caltanissetta, disposizioni mirate al contenimento Covid-19: chiarimenti - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Lingua: ItalianEnglishFrenchArabicRomanianRussianChinese (Simplified)
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it

Questura di Caltanissetta, disposizioni mirate al contenimento Covid-19: chiarimenti

Condividi questo articolo.

Sono pervenute in Questura numerose richieste di chiarimento da parte di cittadini di Caltanissetta e di Serradifalco attualmente in zona rossa sull’applicabilità anche per tali territori del regime previsto dall’art. 1 comma 5 del D.L. del 12 marzo 2021 (spostamento in ambito regionale verso una abitazione privata dalle ore 5 alle 22, nei limiti lì disposti).

Sul punto si ricorda ai cittadini di tali Centri che, ai sensi dell’art. 1 comma 3 del cennato D.L. del 12 marzo, vigono per loro “le ulteriori, motivate, misure più restrittive tra quelle previste dall’art.1 comma 2 del D.L. 19 del 2020” disposte dai Presidenti della Regione.

In particolare, vengono qui in rilievo:

  • le ordinanze del Presidente della regione Sicilia nr.21 del 15 marzo (prorogata con ulteriore ordinanza nr.27  del 29 marzo fino al 6 aprile) per il Comune di Caltanissetta; nr.24  del 23 marzo per il Comune di Serradifalco (valevole fino al 6 aprile) che dispongono espressamente (art. 1 comma 1 lett. b) “il divieto di circolare a piedi o con qualsiasi mezzo  pubblico e/o privato nei predetti territori comunali ad eccezione di comprovate  esigenze di lavoro, per l’acquisto di generi alimentari di prima necessità, per ragioni di natura sanitaria, per stato di necessità imprevisto e non procrastinabile o per usufruire di servizi o attività non sospese”;
  • l’ordinanza del Presidente della regione nr.26  del 26 marzo art. 3 che ha statuito il divieto di raggiungere le seconde case (c.d. abitazioni non principali) nei comuni dichiarati zona rossa con propria ordinanza, comprensivo del transito in ingresso e in uscita.     

Tali divieti per effetto delle richiamate norme restano pertanto vigenti anche nei giorni 3,4 e 5 aprile in cui è stata istituita la c.d. “zona rossa nazionale” e la loro violazione è sanzionata ai sensi dell’art. 4 del D.L. 19 del 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy