Matteo Salvini a Caltanissetta. “Regolare l’immigrazione e intervenire sul lavoro” – CaltanissettaLive.it – Notizie ed informazione – Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

Matteo Salvini a Caltanissetta. “Regolare l’immigrazione e intervenire sul lavoro”

Se ti è piaciuto questo articolo, valutalo.

Condividi questo articolo.

Regolare l’immigrazione, nuove riforme per il lavoro e chiudere i centri di accoglienza. Con la sicurezza di essere il prossimo capo del Governo. Questi i punti salienti su cui si è soffermato il leader della Lega Matteo Salvini, arrivato a Caltanissetta per un sopralluogo al centro di accoglienza di Pian del Lago.

“Gli immigrati sono uno dei problemi dell’Italia – ha detto Salvini – tolgono risorse, tolgono le forze dell’ordine al presidio del territorio, creano danni che pagano gli italiani perché se danno fuoco a delle strutture come questa, poi ovviamente le ripagano gli italiani. I numeri confermano che di tutti quelli che dicono che scappano dalla guerra solo una minima parte viene riconosciuta in fuga dalla guerra e il restante 80 per cento deve essere riportata da dove arriva. Ringrazio gli operatori che si mettono a disposizione di questo territorio. Nell’Italia che ho in testa strutture come questa andranno a chiudere, le espulsioni devono aumentare perché ci sono costi enormi”.

Ma qual è la soluzione? L’immigrazione – ha risposto Salvini – va regolata come in altri paesi. In Tunisia, Pakistan Nigeria e Libia stessa vanno identificati e lasciati partire solo coloro che hanno diritto ad arrivare in Italia. Bisogna farli arrivare serenamente e non sui barconi, fermando coloro che non hanno diritto di partire”.

Sul centro di Pian del Lago l’esponente nisseno ha affermato: “Sicuramente rispetto a Mineo è una cosa diversa. A Mineo c’è un mercato di carne umana a cielo aperto che grida vendetta al mondo, qui si cerca di oganizzare al meglio quella che è una situazione che voglio vedere chiusa nei prossimi cinque anni”.

Su eventuali impresentabili nelle liste della Lega, anche dopo le affermazioni su alcuni esponenti del Movimento 5 stelle Salvini ha risposto: “I 5 stelle mi pare siano impegnati a controllare i loro scontrini quindi aspetto che entro un mese capiscano chi ha pagato, chi ha “magnato”. Comunque non commento i problemi altrui, sono orgoglioso dei nostri candidati e finalmente il 4 marzo voteranno gli italiani e decideranno se al governo va Di Maio, ci torna Renzi o ci va Salvini”.

Salvini crede alla possibilità di essere il prossimo premier e ha concluso: “Io ci credo, altrimenti non sarei qua, non avrei già pronta una squadra di governo che dal 5 marzo comincerà a lavorare. Per prima cosa vengono lavoro e sicurezza, bisogna proteggere i confini ed eliminare alcune norme che stanno massacrando il lavoro in Italia, come la legge Fornero. Chi l’ha approvata dovrebbe  chiedere scusa agli italiani per danno che ha fatto”.

 

Condividi questo articolo.
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy