Lavori di pubblica utilità per scontare la pena. Attivato il protocollo tra Comune e Tribunale di Caltanissetta – CaltanissettaLive.it – Notizie ed informazione – Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

Lavori di pubblica utilità per scontare la pena. Attivato il protocollo tra Comune e Tribunale di Caltanissetta

Se ti è piaciuto questo articolo, valutalo.

Condividi questo articolo.

I condannati alla pena del lavoro di pubblica utilità potranno prestare la loro attività non retribuita in favore della collettività presso il Comune di Caltanissetta nelle piccole manutenzioni, per la cura del verde pubblico e in altre collaborazioni a vario titolo con gli uffici dell’ente. E’ quanto stabilisce il protocollo d’intesa siglato nei giorni scorsi dal vicesindaco di Caltanissetta, Felice Dierna, in rappresentanza dell’amministrazione comunale e il presidente del Tribunale di Caltanissetta, Daniele Marraffa.

L’intesa rientra nell’accordo quadro siglato tra il Tribunale e l’ufficio esecuzione penale esterna sulla base del decreto ministeriale 26 marzo 2001. L’attività non retribuita in favore della collettività sarà svolta in conformità con quanto disposto nella sentenza di condanna nella quale il giudice indica il tipo e la durata del lavoro di pubblica utilità. La direzione del personale del Comune di Caltanissetta coordina le prestazioni dei condannati, la redazione di un piano individuale di inserimento lavorativo e le comunicazioni con l’Uepe. Il Comune si impegna altresì a fornire la copertura assicurativa per malattie e infortuni professionali nonché per responsabilità civile presso terzi.

“Grazie al protocollo siglato con il Tribunale di Caltanissetta il nostro Comune può essere annoverato tra le organizzazioni impegnate nell’attuazione del valore rieducativo della pena, così come stabilito nella nostra Costituzione – afferma il vicesindaco di Caltanissetta -. La possibilità di svolgere lavori in favore della collettività consente ai condannati di attivare una giustizia riparativa nei confronti della società e al contempo di cimentarsi in attività lavorative che supportano le finalità dell’amministrazione in tema di decoro urbano”.

Condividi questo articolo.
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy