Inquinamento miniera di Pasquasia, prosciolti l’ex presidente Lombardo e l’assessore Russo – CaltanissettaLive.it – Notizie ed informazione – Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

Inquinamento miniera di Pasquasia, prosciolti l’ex presidente Lombardo e l’assessore Russo

Condividi questo articolo.

Il gup del tribunale di Enna ha emesso sentenza di non luogo a procedere per sopravvenuta prescrizione nei confronti dell’ex presidente della Regione Raffaele Lombardo, difeso dall’avvocato Massimo Motisi e l’assessore Pier Carmelo Russo, difeso dall’avvocato Nino Caleca, che erano accusati di disastro ambientale colposo e concorso nell’abbandono incontrollato dei rifiuti nell’ex miniera di Pasquasia.

Secondo la Procura, che aprì una inchiesta nel 2011 e poi sequestrò il sito, sarebbero state abbandonate e depositate circa 910 tonnellate di materiali contenenti amianto, altri rifiuti pericolosi e oltre cinquemila chili di olio dielettrico. Sia l’ex presidente della Regione che l’assessore avevano sempre contestato l’accusa.

“Avrei dovuto vigilare e controllare personalmente, giorno e notte, che tonnellate di rifiuti di ogni sorta (forse anche radioattivi) non venissero depositati nella ex-miniera? Era un compito che spettava al Presidente della Regione o ad altri? Ero Commissario per la Bonifica del sito minerario – ha detto Lombardo nel corso delle indagini – e il mio Governo, fatto, mi dicono, senza precedenti, ha reperito le risorse, oltre 20 milioni di euro, per il risanamento del sito e grazie a quelle risorse, si è celebrata finalmente la gara per l’esecuzione del relativo progetto”. Per i legali il rammarico di non avere una sentenza assolutoria.

“Rammarico visto che la fase di indagine è durata per più di cinque anni e al gup si sono avvicendati diversi giudici per due anni – dice l’avvocato Massimo Motisi – resta l’amarezza di non potere avere la soddisfazione di una sentenza pienamente assolutoria su questa vicenda che va avanti da sette anni e mezzo dal sequestro”.

 

(di – https://www.blogsicilia.it/enna/inquinamento-miniera-di-pasquasia-prescritti-i-reati-per-lex-presidente-lombardo-e-lassessore-russo/461273/)

Condividi questo articolo.
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy