Home cinema: regole base da tenere in considerazione per realizzare un impianto – CaltanissettaLive.it – Notizie ed informazione – Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

"MEDIA & AUDIO DESIGN" - l'evoluzione e la varieta' dei sistemi dedicati all'intrattenimento" la rubrica nella quale troverete tutte le notizie riguardanti le nuove tecnologie relative ai sistemi di audioarredo e tutte le ultime soluzioni audio video multimediali.
La rubrica, che spaziera' dalla fase della progettazione alla ideazione e realizzazione dei progetti, e' affidata a Giuseppe Torrisi, general manager della AudioMediaDesign, che ha sede a Verona.
Grazie alle moderne tecnologie tali sistemi saranno sempre piu' integrati nelle abitazioni, negli edifici pubblici, in aule didattiche, in auditorium e in ambienti esterni, solo per citare alcuni esempi di applicazione.
La nuova rubrica soddisfera' ogni curiosita' del lettore e ogni sua esigenza conoscitiva grazie, anche, alla interattivita' della rubrica stessa. Bastera' scrivere alla nostra redazione o lasciare un commento e il nostro esperto vi rispondera' in maniera esaustiva e professionale.
Questo e molto di piu', lo scoprirete "step by step" su "MEDIA & AUDIO DESIGN", intanto dalla nostra redazione e dal nostro esperto... buona lettura.

Home cinema: regole base da tenere in considerazione per realizzare un impianto

Condividi questo articolo.

Per realizzare un impianto home cinema bisogna tener conto dei giusti parametri che diano seguito ad una corretta programmazione.

Bisogna considerare che, pur essendo concepita con l’obiettivo principale della visione di un film, la sala home cinema viene anche utilizzata come spazio polivalente per diversi utilizzi come l’ascolto di musica, la visione di programmi sportivi o di intrattenimento, i videogame o più semplicemente il relax.
Pertanto, in fase di progettazione bisogna essere consapevoli che la buona riuscita dell’installazione dipenda dalla considerazione precisa di tutti gli elementi che entrano in gioco: dimensioni, layout, condizioni ambientali e di sicurezza, arredamento, ecc.
Basti solo pensare, ad esempio, alla coesistenza fra schermo e diffusori per lo spazio frontale; devono trovare il giusto compromesso per cercare un punto di perfetto equilibrio.

L’angolo di visione e i posti a sedere

Le dimensioni dello schermo e la distanza di visualizzazione sono aspettifondamentali da considerare nella progettazione di una sala home cinema e devono essere calcolati con estrema attenzione.
Ovviamente, prima di immergersi nello studio e nella conseguente progettazione di talielementi, è sempre opportuno prendere in considerazione le particolari esigenze delcliente, in merito all’aspetto visivo; non solo, in fase preliminare, l’installatore deveessere in grado di stabilire e raccomandare al cliente una gamma di angoli di visione.
La tabella 1 riporta un esempio di calcolo di dimensioni dello schermo e relativoposizionamento dei posti a sedere.
 Esistono formule ben precise che, tenendo conto di alcuni aspetti base, danno la possibilità di stabilire grandezza dello schermo e corretta distanza di posizionamento per la visione.

Raccomandazioni per più file di posti a sedere

È naturale che quando si tratti di una sala con più file di poltrone ci sono alcuni fattori da considerare: il posizionamento e l’inclinazione della seduta devono essere tali da non provocare alcun affaticamento durante la visione, in relazione all’altezza dello schermo; la prima fila di poltrone dovrebbe essere posizionata in modo tale che la parte centrale dello schermo sia perpendicolare il più possibile al centro dell’asse ortogonale; infine, tutti i sedili all’interno dell’area di visualizzazione dovrebbero essere posizionati in modo tale che il punto di visualizzazione non sia maggiore di 15 gradi al di sopra o al di sotto l’asse ortogonale.

Proporzioni e mascherature dello schermo

Non è un segreto che i clienti desiderino vedere le immagini che riempiano completamente lo schermo; tuttavia, la stragrande maggioranza dei film non riempie totalmente gli schermi HDTV.
A seconda del formato lo schermo proietta anche le cosiddette bande nere che, inevitabilmente, riflettono a loro volta un po’ di luce.Un fattore che, anche se in piccola percentuale, non dona alla visione il giusto tasso di qualità.
Per eliminare questo disturbo, è possibile agire in due modi: da una parte cercare di gestire le varie proporzioni, con l’ausilio di lenti anamorfiche che riadattino l’immagine allo schermo.
Bisogna tener presente, però, che provocano una distorsione dell’immagine originale e che, pertanto, inevitabilmente ne provochino un leggero degrado.
Dall’altra i produttori hanno deciso di dotare gli schermi delle cosiddette “mascherature” che coprono le bande nere. Così viene assorbita completamente la luce incidente, eliminando ogni riflessione che possa disturbare la visione.

Illuminazione e arredamento della sala

I punti luce e l’arredamento sono aspetti altrettanto importanti all’interno di uno spazio dedicato all’home cinema.Per una visione ottimale, la sala deve essere più buia possibile e, rispettando i codici di sicurezza vigenti, nessuna luce esterna dovrebbe interferire con la visione.
Anche l’arredamento presenta codici da rispettare pertanto, è opportuno eliminare qualsiasi oggetto sensibile al riflesso della luce.Lo stesso dicasi per la colorazione delle pareti, del soffitto e della moquette.Il colore scuro e poco saturo è la scelta ottimale (ad esempio, verde scuro, rosso scuro, ecc.), perché contribuiscono ad aumentare l’assorbimento della luce, massimizzando in tal modo il rapporto di contrasto.

Posizionamento del videoproiettore

Idealmente, per agevolare la riduzione del rumore e non includere il videoproiettore nell’arredo della sala, sarebbe auspicabile adibire per la macchina una vera e propria stanza di proiezione adiacente la sala home theater.
Tuttavia, questa soluzione non è sempre praticabile e incide su molte variabili, prime tra tutte le dimensioni della sala e il budget.
Pertanto è comunque consigliabile posizionare il proiettore il più lontano possibile dallo schermo di visione, lontano il più possibile anche dalle poltrone per evitare di percepire il rumore causato dalle ventole di raffreddamento.
Inoltre, per minimizzare l’invasività del prodotto conviene adottare un meccanismo di discesa a scomparsa così da non avvertirne la presenza quando è spento.

Attenuazione dei rumori esterni

Per una visione ottimale e rilassante, tutti gli elementi che possono distrarre o infastidire devono essere rimossi.
Lo stesso rumore generato dal videoproiettore dovrebbe essere contenuto.
Nel caso fosse superiore ai livelli della tabella sotto riportata sarebbe consigliabile scegliere un luogo maggiormente ventilato.
Se ciò non fosse possibile, il progettista dovrebbe creare una combinazione che massimizzi la distanza tra il proiettore e i posti a sedere della prima fila, senza comprometterne la qualità video.

Questi sono alcuni degli aspetti da prendere in considerazione per la progettazione di un impianto Home Cinema, ognuno dei quali merita, a fine ultimo di una eccellente riuscita, un’adeguata conoscenza ed esperienza.

 

——————————————————————————————————————————–

Per informazioni è possibile contattare il nostro esperto ai seguenti numeri: telefono 045 634 07 41 – cellulare 347 65 09 541 oppure all’indirizzo email: audiomediadesign@gmail.com

 

Condividi questo articolo.
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy