- CaltanissettaLive.it – Notizie ed informazione – Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti - https://www.caltanissettalive.it -

FOTO. Il “Settimo” al Global Education & Skills Forum di Dubai con due studentesse

Condividi questo articolo.
[1] [2]
Si chiama Giorgia Ferraro, è una studentessa del Liceo Classico, Linguistico e Coreutico “R. Settimo” di Caltanissetta e ha ottenuto uno straordinario risultato a livello internazionale avendo partecipato, lo scorso anno, a YoungG7, distinguendosi come “best delegate”. Questo le ha permesso di far parte di Wayouth, cioè la prima community nazionale di giovani della scuola italiana che aggrega, al proprio interno, le vincitrici e i vincitori degli hackathon, delle simulazioni e delle principali promesse del Miur (https://www.wayouth.it/discover-wayouth/ [3]), di cui oggi la studentessa è il segretario generale. Grazie al talento Giorgia è riuscita  a partecipare ad una simulazione di seduta Onu a Berkeley dal 28 febbraio al 9 marzo (Berkeley Model United Nations), ed ha organizzato ed animato l’evento nazionale Pnsd #Futura a Bologna. La scorsa settimana ha partecipato al Global Education & Skills Forum di Dubai, insieme con Mina Ding Zhong, che a Bologna si è distinta per i lavori della propria commissione ed ha vinto il viaggio a Dubai offerto dal Miur. Le studentesse sono state accompagnate dalla dirigente Irene Cinzia Maria Collerone.
Giorgia Ferraro ha partecipato con la squadra italiana al #Solveathon, l’hackathon sulle sfide globali e, in particolare, sui temi dell’educazione, organizzato dal Massachusetts Institute of Technology di Boston, ottenendo un secondo posto meritatissimo per aver progettato un sito innovativo “Webate”, attraverso il quale si intende promuovere il debate based learning, apprendimento fondato su ricerca e condivisione per giungere ad un dibattito finale che coinvolga docenti e studenti, da tenere in presenza o in rete. Il Mit di Boston darà agli studenti del gruppo, ed in particolare alla nostra Giorgia, l’opportunità di  sviluppare il prototipo. Step successivo per la studentessa sarà quello di partecipare allo Stem lab co-creation a Firenze il 10 e 11 aprile.
In attesa di un importante evento Miur che si terrà nella nostra città in aprile, Giorgia e Mina fanno tesoro delle eccezionali esperienze fatte, testimoni di un percorso che proietta gli studenti verso orizzonti assai vasti, in cui spendere tutte quelle conoscenze e competenze che la scuola offre.