[AGGIORNAMENTO FOTO E VIDEO] Gela, identificate dalla Polizia 23 persone per abbandono di rifiuti in strada, scattano sanzioni per circa 14mila euro - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

[AGGIORNAMENTO FOTO E VIDEO] Gela, identificate dalla Polizia 23 persone per abbandono di rifiuti in strada, scattano sanzioni per circa 14mila euro

Condividi questo articolo.

Le aree dove avvengono questi abbandoni a lungo andare diventano vere e proprie discariche abusive, con annesso degrado ambientale e potenziale pericolo d’inquinamento.

Per contrastare l’abbandono di rifiuti in strada a Gela il Commissariato di pubblica sicurezza, con l’ausilio del Gabinetto regionale della polizia scientifica di Palermo, ha installato delle telecamere, gestite in remoto dagli uffici del Commissariato che, in un lasso di tempo relativamente breve, hanno permesso ai poliziotti di immortalare e identificare i conducenti di 23 veicoli nell’atto di abbandonare abusivamente rifiuti in strada. Varia la tipologia dei rifiuti abbandonati, con prevalenza di quelli urbani domestici.

 

Da autovetture e furgoni, fermatisi sul ciglio della strada, di una zona periferica della città, sono stati lanciati e riversati in strada sacchi, sacchetti, cartoni, tubi, monopattini rotti e, svuotati direttamente a terra, bidoni di rifiuti. Il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti negli ultimi anni è in forte aumento e concerne in modo indiscriminato rifiuti di qualsiasi genere e natura che sono rilasciati in ambienti urbani o rurali.

Le aree dove avvengono questi abbandoni, il più delle volte, diventano poi a lungo andare vere e proprie discariche abusive, con annesso degrado ambientale e potenziale pericolo d’inquinamento dell’area interessata. In alcuni casi l’abbandono di rifiuti è avvenuto in modo talmente massivo da avere determinato il cambiamento dell’aspetto del territorio interessato.

Per il deplorevole gesto d’inciviltà è prevista una sanzione amministrativa, che va da un minimo edittale di 300 a un massimo di 3mila euro. Alle 23 persone identificate dalla Polizia di Stato a Gela è stata applicata la sanzione amministrativa di 600 euro, equivalente al doppio del minimo edittale. In totale sono state comminate circa 14mila euro di sanzioni amministrative. I controlli della Polizia di Stato in quest’ambito proseguiranno.

 

Valuta questo articolo e se ti è piaciuto, assegnaci pure 5 stelle. Grazie.

Stampa Stampa
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.
Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Campagna di prevenzione Asp2: screening ginecologico (donna 25-64 anni), mammografico (donna 50-69 anni) e del colon retto (uomo-donna 50-69 anni).

Campagna informativa dell'Asp a pagamento

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy