Campagna di sottoscrizione e raccolta firme diffida nei confronti di Caltaqua, al via la successiva fase - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

Campagna di sottoscrizione e raccolta firme diffida nei confronti di Caltaqua, al via la successiva fase

Condividi questo articolo.

Di seguito la nota integrale inviata dal Movimento Consumatori Caltanissetta e il Tavolo tecnico dell’Acqua Caltanissetta:

“Il Movimento Consumatori, il Tavolo Tecnico dell’Acqua, con le componenti cittadine, del Forum Acqua Bene Comune e dei Comitati di quartiere di Caltanissetta, ed ancora, il Comitato di difesa del Cittadino di Mussomeli, le associazione Arci Attivarci Insieme di San Cataldo, Cittadinanza Attiva, il Collegio dei Procuratori di San Cataldo, il Comitato di quartiere Don Bosco di San Cataldo e tutte le altre associazioni o enti che hanno partecipato alla campagna di sottoscrizione e raccolta dei moduli di diffida nei confronti del gestore del servizio idrico, in difesa degli utenti della provincia di Caltanissetta, comunicano di aver provveduto ad inoltrare alla società Caltaqua Acque di Caltanissetta s.p.a., le domande di istanza di oltre 7000 utenti. Da segnalare una ragguardevole adesione di amministratori di condomini, in rappresentanza dei loro condomini.

La vicenda è relativa alle istanze di diffida per il ricalcolo e la restituzione di quella parte della quota fissa relativa alla distribuzione dell’acqua che dovrebbe essere garantita per contratto dal gestore h24.

Ancor prima della presentazione delle diffide, la società di gestione Caltaqua si è espressa pubblicamente in materia ritenendo il proprio comportamento corretto e dichiarando che la quota fissa presente in bolletta risulta slegata dall’obbligo di garantire h24 la risorsa “acqua” agli utenti, servendo, invece, per supportare i costi fissi delle infrastrutture.

I soggetti proponenti la diffida, non ritengono valide e soddisfacenti le motivazioni date, e richiamano il gestore al rispetto della Carta dei servizi ed all’art.47 del Regolamento (parte integrante del contratto). Ribadiscono che non può essere applicato sempre lo stesso canone (quota fissa), ma questo deve essere ricalcolato in funzione del servizio della effettiva erogazione dell’acqua, che, come è noto, non avviene h24 nella gran parte della città; non si può considerare la capacità di stoccaggio dell’acqua dei singoli cittadini tramite “cassoni”, cisterne e serbatoi, alla stregua della disponibilità di avere l’acqua a casa h24!

Con questa azione di diffida si ribadisce che, a prescindere dalle semplicistiche spiegazioni addotte da Caltaqua, quanto riportato dal Regolamento e dalla Carta dei servizi, debba trovare finalmente applicazione concreta nella gestione “reale” del rapporto contrattuale tra il gestore del servizio idrico e il consumatore ed a tutela dell’utente che ha sì il dovere di pagare, ma per il servizio effettivamente erogato.

Per quanto sopra riportato, ed a garanzia dei diritti dei cittadini/utenti, i soggetti proponenti l’azione di diffida, comunicano di aver dato avvio alla successiva fase della campagna, ritenendo opportuno portare quanto evidenziato nelle istanze raccolte all’attenzione delle competenti Autorità nazionali”.

 

Per delega di tutte le sigle riportate:

Movimento Consumatori Caltanissetta

Tavolo tecnico dell’Acqua Caltanissetta

Valuta questo articolo e se ti è piaciuto, assegnaci pure 5 stelle. Grazie.

© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.
Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy