Caltanissetta. Tanasi (Codacons): "Saldi di fine stagione sono morti, gli sconti vanno liberalizzati" - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

Caltanissetta. Tanasi (Codacons): “Saldi di fine stagione sono morti, gli sconti vanno liberalizzati”

Condividi questo articolo.

“Esattamente come previsto lo scorso gennaio dal Codacons, i saldi non hanno fatto registrare alcuna ripartenza delle vendite e il commercio continua a segnare numeri negativi, con le vendite calate dello 0,8% su base annua e dello 0,5% su mese”. Lo afferma l’associazione dei consumatori attraverso il segretario nazionale Francesco Tanasi, commentando i dati Istat sulle vendite al dettaglio di gennaio 2018.

Tanasi ha aggiunto: i dati Istat decretano ufficialmente la morte dei saldi di fine stagione. Tutte le rilevazioni Codacons sull’andamento negativo delle vendite durante il periodo degli sconti ancora una volta sono state confermate, e ora il prossimo passo sarà celebrare il funerale dei saldi di fine stagione, attraverso un provvedimento normativo che liberalizzi in tutto il paese gli sconti, lasciando ai commercianti la facoltà di scegliere quando e come scontare la propria merce”.

“Il prossimo Governo dovrà necessariamente mettere mano al settore del commercio, perché le abitudini dei consumatori sono profondamente cambiate anche grazie all’avvento dell’e-commerce, rendendo i saldi obsoleti e non più allettanti – prosegue il segretario del Codacons – se ciò non avverrà, migliaia di negozi saranno costretti a chiudere i battenti nel prossimo biennio, perché non in grado di affrontare la concorrenza dello shopping online e gli sconti praticati tutto l’anno dai portali dell’e-commerce” conclude Tanasi.

Valuta questo articolo e se ti è piaciuto, assegnaci pure 5 stelle. Grazie.

© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.
Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy