- CaltanissettaLive.it – Notizie ed informazione – Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti - https://www.caltanissettalive.it -

Caltanissetta. “Leggevamo 4 libri al bar”; il 17 ottobre incontro con Bruno Contigiani

Condividi questo articolo.
[1] [2]

Si svolgerà domani, 17 ottobre, alle 18:30, il sesto incontro del “cafè letterario” promosso da Federica Dell’Aiera e Federica Falzone dell’associazione “Tra le righe” e da Michael Gabriel Miccichè, i quali, grazie al contributo dell’assessore Carlo Pasquale Tornatore, sono riusciti a creare un calendario di incontri tematici itineranti in vari locali nisseni. L’idea del cafè letterario si è perfettamente legata al progetto “Leggevamo quattro libri al bar” di Bruno Contigiani, il quale sarà proprio domani ospite della nostra città e dell’incontro che avrà luogo presso il bar Kitikaka in via Carlo Pisacane, 34. Il tema scelto per questo incontro è “Le relazioni”.

Caltanissetta, dal 30 settembre 2018, ha partecipato al festival della lettura ad alta voce “Leggevamo quattro libri al bar” giunto alla dodicesima edizione. Il festival è stato già realizzato a Milano, Ziano Piacentino, New York, Ceriale.

Bruno Contigiani, scrittore e fondatore dell’organizzazione di volontariato l’Arte del vivere con lentezza, è già stato ospite della nostra città, nella quale è felice di tornare. Ha mostrato subito il suo entusiasmo il giornalista torinese che domani siederà con i numerosi partecipanti del cafè letterario. Questa iniziativa, infatti, è stata colta con grande gioia dai nisseni che, in linea con l’obiettivo degli incontri, sono stati felici di ritrovarsi per un’ora circa davanti a un buon caffè, con un libro fra le mani per condividere l’amore per la lettura, le trame dei romanzi più amati. Cittadini di tutte le età hanno dialogato con semplicità e partecipazione, vivendo e annusando “con lentezza” le emozioni di raccontare e parlare delle pagine più significative per sè.

Secondo Bruno Contigiani, infatti, ciò che conta è “ritrovarsi per leggere, raccontare, comunicare, riflettere, conoscersi, sorridere, commuoversi, innamorarsi attraverso un libro”. Gli organizzatori si reputano soddisfatti, cercano di migliorare il format della discussione continuamente attraverso valutazioni in itinere, sono pronti a rilanciarsi in un’esperienza che arricchisce come questa e ad accogliere l’ideatore di questo festival tra le vie del nostro centro che mira a risplendere di cultura e iniziative.