Caltanissetta. Denunciato dalla Polizia trentenne per simulazione di reato e procurato allarme - CaltanissettaLive.it - Notizie ed informazione - Video ed articoli di cronaca, politica, attualita', fatti
Per info, lettere o comunicazioni scrivete a redazione@caltanissettalive.it
ItalianEnglishFrenchGermanSpanishArabicRomanianRussianSudaneseUrduKurdish (Kurmanji)Chinese (Simplified)

Caltanissetta. Denunciato dalla Polizia trentenne per simulazione di reato e procurato allarme

Condividi questo articolo.

L’uomo denuncia la presenza di un ladro in casa, ma gli agenti accertano che si tratta di un espediente per liberarsi dell’inquilino indesiderato

 

I poliziotti della sezione volanti hanno denunciato in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica un nisseno trentenne per i reati di simulazione di reato e procurato allarme all’autorità. L’uomo, nella tarda serata di ieri, ha chiamato il numero di emergenza delle forze dell’ordine denunciando la presenza di un ladro presso la propria abitazione. Una pattuglia della Polizia di Stato, ricevuta la segnalazione dalla sala operativa della Questura, attivando i segnali di allarme, si è immediatamente recata presso l’abitazione ove era stato segnalato l’intruso. I poliziotti, una volta giunti sul posto dove stava ad attenderli il denunciante, proprietario dell’abitazione, hanno trovato anche un’altra persona, un ventinovenne, il quale ha riferito agli agenti di essere l’inquilino dell’appartamento. Quest’ultimo, inveendo contro il proprietario dell’abitazione, lo accusava di essersi introdotto all’interno della casa da lui presa in affitto e di aver gettato in strada i propri effetti personali e la mobilia. Il proprietario dell’appartamento, in un primo momento ha negato la circostanza, riferendo agli agenti di non conoscere il ventinovenne ma, di fronte l’evidenza dei fatti, messo alle strette, ha spontaneamente dichiarato di aver affittato la propria abitazione all’uomo. Ha, inoltre, dichiarato, di essere stato lui, poco prima di chiamare la polizia, ad introdursi nell’abitazione e di averla liberata dagli effetti dell’affittuario, simulando poi l’effrazione della porta d’ingresso, spezzando la chiave all’interno della toppa. Tutto ciò, verosimilmente, nel maldestro tentativo di liberarsi dell’inquilino non più desiderato.

Valuta questo articolo e se ti è piaciuto, assegnaci pure 5 stelle. Grazie.

Stampa Stampa
© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.
Diritto di replica e rettifica: l'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948 stabilisce che "il direttore o, comunque, il responsabile e' tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell'agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignita' o contrari a verita', purche' le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale".
Chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare la redazione di questa testata all'indirizzo redazione@caltanissettalive.it

Gentili Lettori, ogni commento agli articoli su CaltanissettaLive.it sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. Vi preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi siete pregati di rivolgervi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@caltanissettalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy